David Gemmell

Cavalca la Tempesta

384 pagine – 17 euro

Cavalca la Tempesta continua la “Saga dei Rigante”, il nuovo ciclo di David Gemmell iniziato con Spada nella Tempesta, Falco di Mezzanotte e Cuore di Corvo. L’universo letterario del principale autore inglese di fantasy eroica fonde il dettaglio storico e l’elemento fantastico con maestria, creando mondi di invenzione memorabili ed emozionanti.

Sono passati quattro anni da quando Jaim Grymauch venne ucciso nella piazza di Eldacre mentre cercava di salvare Maev Ring dal rogo.

Il sacrificio eroico dell'Highlander è servito a creare un clima di distensione tra i Varlish e gli uomini del clan. Nel sud del regno, però, è scoppiata una sanguinosa guerra civile che semina morte e disperazione e le parti in causa – gli Alleati, comandati dal generale ribelle Luden Macks e i Monarchici – combattono senza esclusione di colpi.

Tra le file dei Monarchici militano i temutissimi Redentori, un ordine di spietati preti guerrieri assetati di potere e disposti a tutto, anche a risvegliare dal suo sonno millenario una divinità seidh, Cernunnos, un dio che ha un piano ben preciso... e funesto.

Mary Shelley

Frankenstein

A cura di Oriana Palusci

256 pagine – 7,50 euro

La fama e l'influsso del Frankenstein or the Modern Prometheus di Mary W. Shelley sono stati enormi nella storia della letteratura e forse non c'è altra opera della tradizione gotica che sia penetrata più profondamente nell'immaginario collettivo. Romanzo gotico, racconto di science-fiction, il Frankenstein è tutto questo e soprattutto un vero e proprio ‘conte philosophique’, drammatica rappresentazione dell’alienità e della crudeltà della tecnologia.

Sheridan Le Fanu

Carmilla

A cura di Valerio Evangelisti

256 pagine – 7,50 euro

Carmilla raduna in sé i tratti di una lunga tradizione di vampiri letterari, dalla Christabel di Coleridge (1801-1816) a The Vampyre di John William Polidori (1819), e anticipa il Dracula di Bram Stoker (1897). Il mito della donna vampiro trova in questo originalissimo racconto una declinazione inusuale, satura di elementi sensuali e rivoluzionari – specchio rovesciato della mentalità vittoriana – e una sottile riflessione sul desiderio e sui tabù.

Arthur Machen

I tre impostori

A cura di David Trotter

romanzo

192 pagine – 7,50 euro

A oltre cento anni di distanza dalla sua pubblicazione, I tre impostori di Arthur Machen non ha ancora perduto la sua capacità di inquietare e sorprendere. Con questo libro l’autore gallese realizza un Decamerone del fantastico, un “capolavoro circolare” secondo Elémire Zolla, ambientato in una Londra notturna e misteriosa, dove ogni coincidenza è possibile, e la realtà quotidiana assume colori tragici e crudeli tra omicidi e sparizioni, criminali enigmatici e sinistri complotti.

Serge Brussolo

Sigrid e i mondi perduti - Il grande serpente

Arriva al cinema I, Frankenstein

La nuova versione cinematografica del Prometeo Moderno di Mary Shelley. Un vero e proprio sequel della storia del...

Emanuele Manco, 23/01/2014

L'insonnia genera mostri?

Dall'introduzione dell'autrice, ripubblicata da The Guardian, apprendiamo che l'orrida creatura del Dott....

Bruno Bacelli, 11/12/2012

Carmilla e Lord Ruthven, i Vampiri dell'Ottocento

Rievochiamo alcune prime figure vampiresche della letteratura moderna, le affascinanti creature ideate da John...

Emanuele Manco, 18/11/2009