EDIT:  Vi informiamo che i responsabili di Writer’s Dream, fonte della notizia, hanno dichiarato sul nostro forum che non effettuano alcun controllo su quanto affermato dai propri utenti.

Nell'interesse delle parti riteniamo opportuno quindi avvisare i nostri lettori che l'articolo qui contenuto risponde a quanto sapevamo dalle fonti in quei giorni, e che la situazione è sicuramente suscettibile di successivi chiarimenti, dei quali daremo notizia anche su questo post.

In risposta alla notizia, apparsa su Writer's Dream, riportata dal blog di Francesco Falconi e successivamente da noi ripresa qui

 Editori del Fantastico ed editoria a pagamento: siamo alla frutta?

Editori del Fantastico ed editoria a pagamento: siamo alla frutta?

Articolo di Marina Lenti Mercoledì, 29 giugno 2011

Un episodio piuttosto inquietante investe un editore tradizionalmente free e scandalizza la Rete.

Leggi

ci è giunta ieri la risposta ufficiale di Curcio editore, che avevamo interpellato venerdì scorso per ulteriori chiarimenti o eventuali smentite, com'è giusto che faccia ogni giornale che si rispetti.

Qui di seguito pubblichiamo integralmente il comunicato di smentita, rilevando solo che, nella diffusione della precedente notizia, non sussiste alcun estremo di diffamazione, in quanto sia Falconi che FM hanno semplicemente dato conto ai rispettivi lettori  di una testimonianza - così come oggi noi di FM diamo conto di quella di Curcio -  traendo poi delle personali opinioni e considerazioni sull'editoria con contributo. Il nostro articolo, peraltro, usa il condizionale e sottolinea l'occasionalità della suddetta testimonianza, adottando dunque tutte le cautele del caso.

Se da tutto questo può nascere un dibattito fertile, e far prendere pubblica posizione a una major contro questo sistema, avremo fatto tutti quanti - scrittore noto, testata gionalistica e casa editrice - un gran servizio alla parte sana dell'editoria, con un miglioramento dell'immagine di ritorno per tutte le parti 'in causa'.

Se poi la dichiarazione dell'aspirante scrittore che nel forum di Writer's Dream si firma col nick di Tetsuo fosse falsa, come afferma Curcio qui di seguito, quest'ultima potrà senz'altro agire contro di lui nelle sedi competenti e FM continuerà a dar conto degli sviluppi della vicenda nel rispetto del dovere di cronaca finalizzata al conseguimento della verità. Nel frattempo, entrambe le parti avranno in ogni momento diritto di replica, se lo riterranno e ogni volta che lo riterranno, su questa testata.

Ma eccovi il testo della smentita:

La Armando Curcio editore è una casa editrice con alle spalle una

storia trasparente e chiara.

Dal 2003 ci siamo affacciati in libreria con un catalogo ampio e siamo

stati tra i primi a dare spazio al genere fantasy in Italia. Nessuno

dei titoli da noi pubblicati è stato mai oggetto di contributo

economico da parte degli autori; tutti i testi sono stati dapprima

valutati dalla direzione editoriale e, una volta pubblicati, gli

stessi sono sempre stati sostenuti e promossi con impegno e serietà.

E’ ovvio che ci sono stati successi maggiori e successi minori; quindi

se la Armando Curcio alla luce dei successi minori si è poi rifiutata

di proseguire il rapporto con l’autore dei medesimi, questo  non può

giustificare i continui attacchi da parte dello stesso. La casa

editrice continuerà pertanto a pubblicare i lavori nei quali crede

diffidando chiunque a proseguire in tentativi diffamanti diffondendo

informazioni false e tendenziose non supportate da prove concrete.

Comunque è chiaro che se tali attacchi dovessero proseguire non

esiteremo ad adire le giuste sedi.

Cordiali saluti

Anna Gentilini

armando curcio editore

responsabile ufficio stampa