È uscito il 18 marzo 2014 il terzo episodio della collana The Tube Nomads ideata da Alan D. Altieri come spin off di The Tube, la serie ideata da Franco Forte.

Questa terza uscita, dal titolo Ghost in the machine, è stata scritta da uno dei più apprezzati autori horror italiani, Danilo Arona. Come in altre occasioni vi proponiamo anche una intervista all'autore.

Ghost in the machine

Sinossi

Dopo il racconto d'esordio della serie, "Cold Zero" (parte 1 e parte 2) di Alan D. Altieri, ecco il secondo capitolo di The Tube Nomads, la serie spin-off di The Tube, la saga horror del momento. - Sono molte le tappe della discesa agli inferi. Per Korvin, Doc, Jester & Red-Eye, i temerari Nomads della stazione di sorveglianza Ecom-Con 334, la prima di queste tappe è una torre ponte-radio assediata dal ghiaccio, flagellata dai venti della cordigliera. Non c'è nulla in questa lugubre rovina di cemento. Non può, non deve esserci nulla. Solo claustrofobici spazi desolati e macchinari ancestrali ormai inutili. Ma allora da dove viene la livida nevicata di polvere silicea che distorce la percezione? E quelle ombre evanescenti in agguato sono forse altre locuste, esseri infettati dal Morbo? Ma se lo sono, com'è possibile che i proiettili delle armi d'assalto semplicemente passino attraverso i loro corpi senza abbatterli? Costretti a cercare riparo proprio nella torre a causa di una tempesta di ghiaccio tanto improvvisa quanto brutale, i Nomads si troveranno ad affrontare un avversario da incubo, una entità forse davvero scaturita dagl'inferi.

L'autore

Danilo Arona, scrittore, giornalista e critico cinematografico. Tra le sue pubblicazioni: L’ombra del dio alato e Possessione mediatica (Marco Tropea), Santanta (Perdisa), Melissa Parker e l’incendio perfetto (Dino Audino), Black Magic Woman (Frilli), Palo Mayombe e Cronache di Bassavilla (Flaccovio), L'estate di Montebuio (Gargoyle Books), Ritorno a Bassavilla e Malapunta (Edizioni XII), Finis Terrae e Bad Visions (Mondadori), Protocollo Stonehenge (Mezzotints) e La croce sulle labbra (Mondadori) in coppia con Edoardo Rosati, Io sono le voci (Anordest), Vento bastardo (Iris 4), L’autunno di Montebuio (NeroCafè) in coppia con Micol Des Gouges, Rock (Edizioni della sera). Ha curato diverse antologie, tra le quali Bad Prisma e Onryo – Avatar di morte (Mondadori), e ha scritto numerosi saggi critici di cinema e antropologia sociale, tra cui Guida al fantacinema (Gammalibri), Wes Craven il buio oltre la siepe (Falsopiano), Satana ti vuole (Corbaccio), Gli uccelli di Alfred Hitchcock (Un mondo a parte) e L’alba degli zombie (Gargoyle Books).

Danilo Arona, Ghost in the machine , Delos Digital, The Tube Nomads 3, isbn: 9788867752577, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online:

L'intervista a Danilo Arona

Danilo Arona e The Tube

Danilo Arona e The Tube

Articolo di Claudia Graziani Giovedì, 20 marzo 2014

Proseguono le interviste agli autori della collana horror "più tosta del momento".

Leggi