Torna in pubblicazione italiana Lyonesse: Il giardino di Suldrun di Jack Vance. I cultori del fantasy apprezzano questa trilogia, per la cura con cui sono tratteggiate le figure del folklore irlandese e celtico, ma per un appassionato di fantascienza si tratta di romanzi di Jack Vance, e quindi imprescindibili. Dopotutto: ha davvero importanza se le vicende si svolgono sulle isole di un arcipelago immaginario nel basso medioevo piuttosto che su un pianeta fuori dalle rotte commerciali nell'ammasso di Alastor? Se invece di chiamarsi Dirdir o Chasch gli "alieni" si chiamano fate o folletti? Alla fine, quello che conta è il fascino di creatore di mondi di Jack Vance, i suoi personaggi, le sue storie.

Il romanzo era stato pubblicato in Italia nel 1985 col titolo Lyonesse; viene riproposto ora in ebook da Delos Digital (a breve uscirà la versione stampata da Spatterlight) con titolo più conforme a quello voluto da Vance, Lyonesse: il giardino di Suldrun. I due successivi romanzi della trilogia, La perla verde e Madouc, manterranno i titoli con cui sono stati conosciuti in Italia. La traduzione è di Annarita Guarnieri, rivista per questa nuova edizione.

Lyonesse: Il giardino di Suldrun

Sinossi

Dopo la fine dell'Impero Romano e prima delle vicende di Re Artù e della Tavola Rotonda, in un'epoca al confine tra la storia e la leggenda, a sud delle Isole Britanniche si trovavano le Isole Elder. Prima di essere sommerse per sempre dalle tumultuose acque dell'Oceano Atlantico queste terre erano la dimora di folletti e di principesse, di re bizzosi e valorosi cavalieri, di vecchie streghe e di malvagi furfanti, ricche di palazzi dall'architettura fine e delicata e di magnifici giardini, scenari di intrighi misteriosi e di terribili incantesimi.

In queste isole, nel regno di Lyonesse, viveva la principessa Suldrun, figlia del re Casmir e della regina Sollace d'Aquitania. Una principessa bellissima ma triste e solitaria in un mondo crudele e violento. Quando un giorno Suldrun scoprì il corpo di un giovane rigettato sulla spiaggia dalle possenti correnti dell'Atlantico non solo il suo destino, ma quello di tutte le Isole Elder sarebbe cambiato per sempre.

Una saga splendida e grandiosa, colorita e avvincente, un magnifico capolavoro fantastico dell'autore del ciclo di Tschai e della serie dei Principi Demoni.

L'autore

Jack Vance (1916-2013) è stato uno dei più grandi autori di fantascienza e fantasy, e certamente tra i più amati dal pubblico. Dopo una serie di lavori di ogni genere, durante la Seconda guerra mondiale si arruola nella marina mercantile e gira il mondo. In questo periodo comincia a scrivere il ciclo della Terra Morente. Tra gli Anni cinquanta e settanta viaggia, in Europa e nel resto del mondo, traendo da queste esperienze esotiche gli spunti per i suoi romanzi: Il pianeta giganteI linguaggi di Pao, il ciclo di Durdane. Nella sua carriera ha scritto decine di romanzi di fantascienza, fantasy e gialli, per un totale di oltre sessanta libri; tra i titoli più famosi ricordiamo i cicli di Lyonesse, dei Principi demoni, di Alastor. Storie ricche di fascino, di personaggi indimenticabili, narrate con uno stile elegante e immaginifico.

Delos Digital insieme in collaborazione Spatterlight si è data l'impegno di riportare sul mercato le opere di questo grande autore.

Jack Vance, Lyonesse: Il giardino di Suldrun (Lyonesse: Suldrun's Garden), ciclo: Lyonesse, traduzione: Annarita Guarnieri, Delos Digital, I mondi di Jack Vance 4, isbn: 9788825409734, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 6,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: