Cornwell o Whyte?


Autore Messaggio
Cariffa
Hobbit
Messaggi: 6
Località: Magna Romagna
MessaggioInviato: Gio 11 Mar 2004 23:57 pm    Oggetto: Cornwell o Whyte?   

Ciao a tutti, sono un neofita del mondo della letteratura fantasy, ma ho tanta voglia di imparare e recuperare il tempo perso!
Leggo i vari messaggi di questo forum da qualche giorno e ormai posso dire che già vi conosco un po', anche se non mi sono mai fatto avanti prima. A oggi le mie conoscenze si limitano a Tolkien, ed è stata proprio la lettura di Tolkien a spingermi verso questo mondo.
Leggendovi ho capito che davvero mi mancano le basi, ma sto già provvedendo a procurarmi i "must" del genere che voi indirettamente mi avete suggerito: le Cronache del ghiaccio e del fuoco, la saga di Elric e quella dei Drenai (anche se di queste ultime due saghe sembra non ci sia traccia dalle mie parti, tranne in qualche biblioteca).

La domanda che voglio porvi riguarda autori che forse non sono propriamente fantasy, ma ho letto che ne avete accennato brevemente in qualche messaggio.
Quali sono le principali differenze tra i Romanzi di Excalibur di Bernard Cornwell e le Cronache di Camelot di Jack Whyte?
Secondo voi qual è il ciclo migliore e per quale motivo? Insomma vorrei avere tutte le informazioni che potete darmi riguardo queste due opere. Scusate se mi sono dilungato ma un minimo di premessa era dovuta. Grazie e spero vogliate dirmi la vostra!
La sua testa purulenta oscilla lentamente sogghignando
persuasa dell'imminente venuta della milizia giubilante
laddove il regio ventre tumescente
brulica ribollendo di acidi feti vermiformi


Ultima modifica di Cariffa il Ven 12 Mar 2004 1:23 am, modificato 1 volta in totale
Zeruhur
Elfo
Messaggi: 211
Località: Milano
MessaggioInviato: Ven 12 Mar 2004 1:02 am    Oggetto:   

Non posso parlarti del ciclo di Cornwell, che comunque è in lista d'attesa tra le mie letture da appassionato del ciclo arturiano quale sono.
Ho però letto le cronache di Camelot di Jack Whyte e non me la sento di sconsigliartelo (doppia negazione, fa affermazione Cool )
E' propriamente un romanzo storico in tutti i sensi, non c'è nulla di magico o squisitamente fantasy, ma è proprio la ricostruzione il suo punto forte.
Purtroppo il sesto libro, propriamente quello dedicato ad Artù in senso stretto mi ha deluso un pò. Si arriva fino alla sua incoronazione e poi si chiude il sipario. Penso che questa sia una scelta dell'autore che puntava più sulla coralità della situazione che non sui singoli personaggi (tutti memorabili)
Da leggere
I miei sogni sono lucciole
perle di un animo ardente
nelle tenebre calme della notte
lampeggiano in frammenti di luce
(Rabindranath Tagore)
Zio Zofu
Vala
Messaggi: 966
Località: Roma
MessaggioInviato: Ven 12 Mar 2004 10:07 am    Oggetto:   

Ciao Cariffa e benvenuto! Non ho letto questi due autori, quindi non saprei... comunque intanto leggiti i "must" che hai citato, che meritano! Wink
"L'isola del terrore", il mio ebook a solo 0,99 €
Info e primo capitolo gratis:
http://fulviozorzer.wordpress.com/romanzi/lisoladelterrore/
MatteoNamo
Elfo
Messaggi: 211
Località: Salerno
MessaggioInviato: Ven 12 Mar 2004 12:09 pm    Oggetto:   

IMHO fra i "must" ci sono anche Weis e Hickmann. Non so cosa consigliare perchè alcuni amano Dragonlance e Deathgate e odiano Darksword o viceversa o comunque alcune cose piacciono molto e altre poco o niente etc. A me piace tutto in particolare il ciclo di Deathgate ( 7 volumi che sta ristampando l'armenia ) di cui mi manca il 5 quindi aspetto quello ed. Armenia e poi mi leggo 5-6-7, e il ciclo di Darksword ( 4 volumi, ma l'ultimo è un pò extra e meno bello, a molti ha fatto proprio schifo.) I primi tre si trovano in tomo unico edito da Oscar Mondadori...

ciao ciao
MatteoNamo
cattolico - ambientalista associato al wwf dal 1999 - #58 deI FeSTosi - #214 degli IAFi - Elfo del forum di FantasyMagazine
Cariffa
Hobbit
Messaggi: 6
Località: Magna Romagna
MessaggioInviato: Ven 12 Mar 2004 16:29 pm    Oggetto:   

Innanzi tutto grazie per l'accoglienza!

Riguardo a Weis e Hickman, ho trovato in una libreria proprio il tomo che dicevi tu con i 3 libri di Darksword, e mi ha attirato anche perchè era in offerta con il 50% di sconto ... ma qui non ne avevo sentito parlare quindi mi ero ripromesso di chiedervi informazioni anche su questo.
Cosa ne pensate voi, non me lo devo lasciare scappare?

A bientot!
La sua testa purulenta oscilla lentamente sogghignando
persuasa dell'imminente venuta della milizia giubilante
laddove il regio ventre tumescente
brulica ribollendo di acidi feti vermiformi
MatteoNamo
Elfo
Messaggi: 211
Località: Salerno
MessaggioInviato: Ven 12 Mar 2004 17:24 pm    Oggetto:   

Io lo trovo MERAVIGLIOSO, ma ad alcuni amici miei non è piaciuto. D'altronde ho ragione io. Quindi compratelo!!! Wink Wink
MatteoNamo
cattolico - ambientalista associato al wwf dal 1999 - #58 deI FeSTosi - #214 degli IAFi - Elfo del forum di FantasyMagazine
Jon Snow
Maia
Messaggi: 685
Località: Castello Nero
MessaggioInviato: Ven 12 Mar 2004 23:00 pm    Oggetto:   

Per Cariffa:
Innanzitutto, benvenuta anche da parte mia. Il Ciclo di Cornwell è, a mio avviso, straordinario.
I libri di Whyte li ho comprati tutti ma ancora non ne leggo nessuno. Quello che posso dirti è che la narrazione di Cornwell entra da subito nel vivo della leggenda arturiana, mentre Whyte inizia dalla dominazione romana in Britannia... questo spiega anche il numero dei volumi di cui finora l'opera consta!
Ciò che li accomuna è la visuale storica della vicenda: Cornwell ti immerge in una Britannia lacerata da guerre e dallo scontro tra il paganesimo e il cristianesimo mentre Whyte, oltre all'aspetto per l'appunto storico, pone molta attenzione all'aspetto militare soprattutto per la metallurgia dell'epoca e la forgiatura delle armi.
Per quanto riguarda "La Spada Nera" io sinceramente non l'ho letto: ma di Weis e Hickman ho letto i cicli di Dragonlance, Deathgate e La Pietra Sovrana e mi sono piaciuti tutti. Occhio però, perchè la Fanucci ristamperà da capo tutta la serie de La Spada Nera a partire da questo mese.
Io sono la spada nelle tenebre.
CDuMbledore
Modessa Modessa
Messaggi: 14722
MessaggioInviato: Mer 22 Nov 2017 17:23 pm    Oggetto:   

Uppo questo topic per chiedere se qualcuno legga Bernard Cornwell e se valga la pena cominciare una sua qualche saga.
Per restare in topic, ho letto Whyte. 

Che ne pensate? Feedback?
Beorn
Maia
Messaggi: 653
Località: Talamona
MessaggioInviato: Gio 23 Nov 2017 16:47 pm    Oggetto:   

CDuMbledore ha scritto:
Uppo questo topic per chiedere se qualcuno legga Bernard Cornwell e se valga la pena cominciare una sua qualche saga.
Per restare in topic, ho letto Whyte. 

Che ne pensate? Feedback?

Ciao, quanto tempo... Smile

Io ho questi di Cornwell:
Il re d'inverno
Il cuore di Derfel
La torre in fiamme
Il tradimento
La spada perduta

Stonehenge

L'arciere del re
Il cavaliere nero
La spada e il calice

L'ultimo re
Un cavaliere e il suo re
I re del nord
Il filo della spada
Il signore della guerra

A me sono piaciuti, ma penso perchè adoro le ambientazioni
medievali ed ho anche molti saggi storici sull'argomento.
Cornwell sulle descrizioni degli ambienti, delle abitudini dei vari popoli,
delle tecniche usate a quei tempi, etc  rasenta il fanatismo...
Perde pagine e pagine nelle varie descrizioni...e la storia
si rallenta un po'...
"Perde" se la cosa ti annoia....per me "vince"... Wink
Stonehenge e la trilogia del Graal sono i miei preferiti.

Di Whyte non mi ricordo molto...avevo iniziato quella millelogia
ma non l'ho mai finita...quindi non posso farti paragoni.
CDuMbledore
Modessa Modessa
Messaggi: 14722
MessaggioInviato: Ven 24 Nov 2017 22:47 pm    Oggetto:   

Beorn ha scritto:
CDuMbledore ha scritto:
Uppo questo topic per chiedere se qualcuno legga Bernard Cornwell e se valga la pena cominciare una sua qualche saga.
Per restare in topic, ho letto Whyte. 

Che ne pensate? Feedback?

Ciao, quanto tempo... Smile


Ma veramente! Bello ritrovarti da queste parti, Beorn!

Beorn ha scritto:
Io ho questi di Cornwell:
Il re d'inverno
Il cuore di Derfel
La torre in fiamme
Il tradimento
La spada perduta

Stonehenge

L'arciere del re
Il cavaliere nero
La spada e il calice

L'ultimo re
Un cavaliere e il suo re
I re del nord
Il filo della spada
Il signore della guerra

A me sono piaciuti, ma penso perchè adoro le ambientazioni
medievali ed ho anche molti saggi storici sull'argomento.
Cornwell sulle descrizioni degli ambienti, delle abitudini dei vari popoli,
delle tecniche usate a quei tempi, etc  rasenta il fanatismo...
Perde pagine e pagine nelle varie descrizioni...e la storia
si rallenta un po'...
"Perde" se la cosa ti annoia....per me "vince"... Wink
Stonehenge e la trilogia del Graal sono i miei preferiti.

Di Whyte non mi ricordo molto...avevo iniziato quella millelogia
ma non l'ho mai finita...quindi non posso farti paragoni.


Ho dato una scorsa alle sinossi, penso che da qualche parte comincerò. Mi piacerebbe rileggere qualche romanzo dall'ambientazione storica. Lui mi pare un buon candidato!
faitmer
Nano
Messaggi: 159
MessaggioInviato: Gio 14 Dic 2017 10:09 am    Oggetto:   

Ho letto entrambe le saghe molti anni fa...
Mi sono piaciute ambedue molto, a livello di scrittura preferisco quella di cornwell, però come ciclo ho preferito quello di whyte che a suo tempo mi fece davvero innamorare.

Ti consiglio di leggerli entrambi e poi se li trovi di consiglio di leggere il ciclo del sole nero di C.S. Friedman, una delle trilogie fantasy migliori mai scritte.
CDuMbledore
Modessa Modessa
Messaggi: 14722
MessaggioInviato: Ven 15 Dic 2017 0:04 am    Oggetto:   

Ho comprato L'arciere del re, tanto per cominciare. Finisco la Hobb e poi vi saprò dire.

Smile

Dimmi di più di Friedman, non ho voglia di googlare Very Happy
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Leggere fantasy Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum