Le fate sono tra noi. No, niente di favolistico. Non sono le fatine buone della Disney.  Nell'universo narrativo ideato da Stefano Fantelli, la loro esistenza è nota dal 1974, anno in cui sono migrate nel nostro mondo. Alcune sono vampire e si nutrono di esseri umani. Tutte, anche quelle non vampire, appartengono a una "sorellanza" che ha un nemico: Il Brujo, un poeta e stregone bolognese che le combatte, affiancato da un gruppo di personaggi molto eterogeneo. Ci sono Mela e Angelo, angeli caduti tutt'altro che asessuati, un fantasma di nome Hemingway (si si forse è proprio quello, o forse no chissà), Beaugeant, un nano attore porno. E con una porno attrice, fata vampira in incognito di nome Jessi Orfeo avranno a che fare i nostri personaggi in alcuni episodi. Ma non solo.

Pur presentando tanti episodi, molto diversi dal punto di vista grafico, ci sono molti elementi ricorrenti. Tante sparatorie, tante descrizioni feticistiche di armi da fuoco (Altieri docet?), tanto sangue che scorre. Per fortuna non manca un po' di ironia al progetto. Non troppa però.   

Siamo più sul versante horror che sul versante urban fantasy. Non manca una certa varietà nelle creature che popolano questo universo narrativo. Non solo fate e angeli, ma anche creature verminose e demoni dagli aspetti più inaspettati. 

Insomma non sappiamo se ci sia l'Inferno dopo la morte. Ma nel progetto di Fantelli e company è il nostro mondo che gli assomiglia tanto.

A introdurre gli episodi un ottimo cappello di Gianfranco Staltari, che risolve il problema degli spiegoni con uno pseudo articolo. Pseudo solo perché è scritto come calato nell'universo narrativo. 

Nel mondo reale è invece l'introduzione di Gianfranco Manfredi che compie da par sua una disamina dei contenuti del volume veramente pregevole.

Eva Kant entra in scena

Eva Kant entra in scena

La recensione del volume dedicato alla femme fatale della Astorina con un remake del primo incontro tra Eva...

Simone Bonaccorso, 20/08/2018

Il signore degli insetti: l'orrore in formato digitale secondo Gianfranco Staltari

Che cosa ha fatto di così orribile, il padre di Gabriele, per trasformarsi nel Signore degli insetti?

Emanuele Manco, 28/09/2017

Shapeshifter a Lucca Comics & Games 2013

Il primo numero della mini serie urban fantasy a fumetti di Gianfranco Staltari in anteprima a Lucca Comics & Games...

Redazione, 26/10/2013