Cos'è il weird? Domanda alla quale è difficile dare una risposta, come è sempre difficile, per la verità, definire i generi letterari. Se però quando diciamo "fantascienza" o "fantasy" un'idea più o meno ce la facciamo, col weird è un po' più difficile. In generale possiamo definire il weird come la narrativa dell'inquietante, del mistero non naturale. Possiamo portare come esempi le storie di Lovecraft, ma anche gli episodi di Ai confini della realtà, o i romanzi di China Mièville.

Per chi ama questo tipo di storie, stimolanti, inquietanti senza eccedere nell'orrore puro, da oggi è in vendita una nuova collana di ebook Delos Digital, intitolata Innsmouth. Curata da Luigi Pachì avrà inizialmente periodicità settimanale e proporrà storie di autori italiani ma non solo. Racconti e racconti lunghi, qualche volta romanzi brevi. Storie, come sempre, acquistabili a prezzi molto bassi e leggibili in un'oretta o anche meno.

Il primo numero è in vendita da oggi, firmato da un esperto autore di gialli vincitore del Premio Tedeschi, e si intitola Chiudere il giro.

Chiudere il giro

Sinossi

Giacomo Dionisi è un giovane e affermato ricercatore della facoltà di Lettere Moderne all’università di Bologna. La sua competenza nel campo della letteratura fantastica dell’800 gli ha procurato riconoscimenti prestigiosi e la fama di intellettuale dalla mente logica e rigorosa, priva di pregiudizi, vivace e curiosa. Forse troppo curiosa. Perché durante una vacanza solitaria e fuori stagione in una remota e sconosciuta valle dell’Umbria, Giacomo si avventura in un’escursione fino a una a casa diroccata, perseguitata da una macabra leggenda. Perché lì visse nel secolo precedente un ricco nobiluomo ossessionato da pratiche negromantiche, che scomparve all’improvviso durante una notte. Giacomo esplora la casa e scopre una biblioteca di testi esoterici murata un secolo prima, e s’immerge nella lettura. Nel frattempo, il crepuscolo cala all’improvviso e lui è costretto a trattenersi in quella spelonca. Poco male, ha viveri, acqua e il suo sacco a pelo. Avrà il coraggio di sopportare gli eventi di quella notte? La voce di un vecchio che mormora cantilene in una lingua misteriosa, il rumore ossessionante di una mola che affila un coltello, e il pianto di una ragazza lo tormentano, rischiando di farlo impazzire e svelando poco a poco il segreto di quella leggenda raccapricciante. Ma Giacomo è deciso ad applicare il suo rigoroso metodo scientifico anche in questa circostanza, e intende risolvere il mistero, e “chiudere il giro”, a ogni costo. Anche quello della sua stessa vita. Un racconto ispirato alla filmografia di genere di Pupi Avati, dove gli echi delle “fole contadine” rappresentano l’atmosfera e l’ambientazione adatta a creare una suspense sottile priva di “effetti speciali” ma non per questo meno inquietante.

L'autore

Enrico Luceri è un autore di gialli classici: ha scritto i romanzi Buio come una cantina chiusa (Il Giallo Mondadori, maggio 2013), Il mio volto è uno specchio (Il Giallo Mondadori, 2008, Premio Tedeschi) e Le strade di sera (Hobby&Work, 2012), la raccolta Le colpe vecchie fanno le ombre lunghe (Prospettiva, 2008), e numerosi racconti. Nella rivista SherlockMagazine (Delos Books) e stato pubblicato a puntate un suo saggio sul cinema giallo thrilling all’italiana. Di prossima pubblicazione il saggio Pistole e pupe per i tipi dell’editore Profondo Rosso e in e-book il romanzo Uno, due, stringi le mie mani tra le tue.

Enrico Luceri, Chiudere il giro , Delos Digital, Innsmouth 1, isbn: 9788825413441, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: