Sono pochi gli scrittori che a soli quindici anni possono dire di aver scritto e pubblicato ben due romanzi: ci è riuscita Erica Bertelegni di cui a fine novembre arriverà in libreria il suo romanzo fantasy, Fra le stelle e il cielo (2012).

Lo scorso anno la quattordicenne fece il suo esordio con 100 Inganni. Il romanzo, secondo quanto dichiarato dall'editore,  ha venduto un numero di copie tale da far gola anche a scrittori affermati e ha quindi creato una certa aspettativa per questo secondo titolo.

Come nell'altro libro, anche in Fra le stelle del cielo Erica si rivolge a giovani e giovanissimi lettori, raccontando le avventure di Annalisa, una giovanissima principessa, orfana di madre, che talvolta si sente prigioniera nel castello dove abita con la corte, la severa istitutrice Geltrude, e un padre sempre impegnato con gli affari di stato.

Annalisa vorrebbe essere libera e non soffocata dall’etichetta, e un giorno entra in contatto con Anastasia, il fantasma di una ragazza che ha circa la sua età ma è vissuta nel passato. In lei troverà una compagna fedele con cui parlare e sognare, e non solo: insieme dovranno sciogliere i misteri e sconfiggere il maligno affermando: “Questo è il mio destino. Lo so che non serve scappare, non potrò mai scappare dal rimorso, non potrò mai scappare da me stessa. Una vita normale? No, grazie. Forse non l’ho neppure sognata nei miei più reconditi pensieri. Mi metto a ridere tra le lacrime, quasi sollevata. Devo farlo… e lo farò: per me, per mio padre, per il popolo e per…”. Per cosa a voi scoprirlo.

Un estratto

“Mi sdraio sulle ruvide tegole, rilassandomi alla vista dell’infinito: l’immensa volta stellata è sopra di me, attorno a me. Adoro questa magia, adoro la notte, amo le stelle, perché so che qualunque cosa accada, loro saranno sempre lì al loro posto, a proteggermi o almeno a tenere accesi i miei sogni. Faccio un profondo respiro per catturare dentro di me più cielo che posso. Le mie giornate si confondono l’una con l’altra, e mentre la mia anima visita l’infinito per sopravvivere, il mio corpo rimane sempre qui, materico, al castello…”

La quarta di copertina

Siamo nel 1816 e nell’incantata terra di Algovia, un maestoso castello svetta fra i boschi rigogliosi. Qui vive Annalisa, una giovane principessa amante della vita, piena di sogni e poco incline all’etichetta di corte. Suo padre, il sovrano, è sempre impegnato a governare il regno; la madre è morta quando lei era piccola. Annalisa, anche se ha soli 12 anni, vorrebbe essere libera, libera di scegliere ciò che è giusto per lei e per il suo regno, libera di leggere “Orgoglio e pregiudizio”, di viaggiare con la fantasia. Il suo sembra un sogno impossibile, almeno fino a quando non incontrerà il fantasma di Anastasia: una ragazza della sua stessa età che, chiedendole aiuto, sarà sua compagna di vita. In un turbinare di eventi e colpi di magia, Annalisa incontrerà l’amore? salverà se stessa e il suo regno?

L’autrice

La Fenice Azzurra

Testi proibiti e forze misteriose e soprannaturali tra inganni e misteri.

Redazione, 9/02/2021

Tornano in libreria Aislinn e Luca Tarenzi con Melusina e Terra senza cielo

Presentati al Salone del libro di Torino il nuovo romanzo di Aislinn Melusina e la raccolta scritta...

Maurizio Carnago, 16/05/2019

La chiave dell'amicizia

Due ragazze. Un drago. Un mondo fantastico da salvare. E il potere dell’amicizia che vince anche la più...

Redazione, 4/10/2017