E’ in libreria dall’inizio del mese di aprile il secondo volume de La trilogia dei Sensi dal titolo Abbandono (Beauty’s Punishment, 1984).

Si tratta di un ciclo scritto da Anne Rice, ma a suo tempo venne pubblicato con lo pseudonimo di A.N. Roquelaure e negli Usa ebbe un successo clamoroso.

La trilogia che ora viene pubblicata dalla Longanesi è composta dai seguenti titoli:

1. The Claiming of Sleeping Beauty, 1983      -  Risveglio

2. Beauty’s Punishment, 1984                        -  Abbandono

3. Beauty’s Release, 1985         -  (verrà pubblicato con il titolo di: Estasi)

Indubbiamente la trilogia, ancora oggi è adatta solo a un pubblico di lettori adulti.

Il tutto si svolge in un mondo medievale, con cavalieri in armatura, bei principi, castelli e belle principesse, e in particolare il romanzo Risveglio ricorda la favola della “Bella Addormentata”.

Questa bellissima principessa per un incantesimo dorme da cent’anni e solo il bacio di un principe avrà il potere di risvegliarla. Molti ci hanno provato ma sono morti nell’impresa fino al monento in cui arriva il “Principe” che riesce a svegliarla.

La somiglianza alla favola termina proprio nel momento del bacio e del risveglio, in quanto chi la risveglia è un Principe bello ma spietato, in quanto Bella (questo è il nome della principessa) viene subito “posseduta” dal principe che ne fa la sua schiava, la porta nel suo castello dove la ragazza disposta a imparare, conoscerà il piacere e il dolore vivendo in una atmosfera pervasa da erotismo e passioni.

Oggetto sessuale, avrà un incontro amoroso con il principe Alessio, schiavo anche lui, che le racconterà le traversie subite nel castello e come sia diventato lo schiavo sessuale della Regina madre.

Conoscerà l’amore, il vero amore con un altro schiavo come lei, ma nel castello è proibito l’amore tra gli schiavi e questo avrà per i due delle tristi conseguenze.

Sappiamo che nel castello vige la regola che due schiavi non si possono amare  e così quando Bella e Tristan vengono scoperti, per punizione sono portati nel villaggio. Per loro sarà un duro passaggio in quanto nel castello erano “giocattoli”, oggetti di piacere dei Signori e delle Signore del castello mentre nel villaggio saranno solo schiavi anche se i nuovi padroni non sono autorizzati ad arrecare loro nessun danno reale,

Tristan si ritrova a lavorare come un pony umano, completo di coda e imbracatura quando non viene punito in uno spettacolo pubblico, mentre Beauty è consegnata al bel Capitano della Guardia per il suo piacere, così come quello dei suoi uomini.

Per Bella e Tristan dopo i primi momenti di paura profonda ed esperienze umilianti arriveranno delle intense avventure sessuali

Un brano

"Bella aspettò, ma l'uomo non le impartì alcun ordine. Sentì la sua mano afferrarle la lunga chioma, costrimgendola così a strisciare fino a trovarsi inginocchiata davanti a lui. Qualcosa dentro di lei si sciolse in languore invadendole cuore e anima."

La quarta di copertina

Il Principe l’ha risvegliata da un lungo sonno e l’ha portata nel suo castello, dove la Principessa Bella ha conosciuto il piacere e il dolore, e ha scoperto che possono essere una cosa sola e alimentarsi reciprocamente. Ma poi l’amore per Tristano, un principe schiavo come lei, l’ha spinta a disobbedire e la punizione è stata terribile. Ammassati su un carro con altri ribelli, i due giovani sono stati trasportati al villaggio per essere venduti all’asta sulla pubblica piazza. Per loro non ci saranno più le raffinate torture della corte, ma solo la ferrea disciplina e la dura sferza di nuovi padroni, finché non impareranno la lezione e saranno pronti, forse, a tornare un giorno al castello, sottomessi com’è giusto che siano.

Eppure anche al villaggio, nonostante le ripetute umiliazioni o forse proprio grazie a esse, Bella e Tristano sapranno trovare il piacere che hanno imparato a conoscere alla corte e si legheranno di un rapporto speciale ai loro nuovi, avvenenti padroni. Dimentichi di ciò che erano un tempo, i due giovani vivono nuove, esaltanti esperienze sessuali, ma un pericolo incombe e le loro esistenze stanno per essere di nuovo sconvolte...

L'autrice

Anne Rice ci ha lasciati

Sabato notte una complicazione causata da un ictus si è portata via la popolare scrittrice di Intervista...

Maurizio Carnago, 13/12/2021

Il dono del lupo

Un nuovo romanzo di Anne Rice, autrice delle Cronache dei vampiri e di tanti altri splendidi romanzi.

Pino Cottogni, 22/02/2016

Anne Rice: la scomunica

Sorprendente annuncio dalla California, ma l'incredibile decisione arriverebbe da Roma.

Bruno Bacelli, 1/04/2014