Che presenza ha in rete il cosplay in Italia? Moltissima, con gruppi di ogni tipo (sul web, nei forum, su facebook...) e delle realtà commerciali dedicate, anche in epoca di crisi nera, a soddisfare i desideri di chi vuole i costumi di questo o quel personaggio. Mettersi alla prova nel riprodurre gesti ed espressioni dei propri beniamini, creare il costume più perfetto possibile, mostrarsi al pubblico negli eventi dedicati: questa la passione. Oggetto di questo fenomeno i personaggi di anime e manga, almeno inizialmente, adesso anche i supereroi di marca USA e, più o meno, tutti i personaggi dell'intrattenimento che si possono in qualche modo imitare con qualche abito interessante, l'acconciatura e qualche gadget caratteristico.

Si può dire che qualcosa del genere esistesse anche prima dell'invasione giapponese? Forse sì, i reenactors (ovvero gli appassionati che reinterpretano battaglie o eventi famosi, dall'antica Roma alle guerre napoleoniche, ai recenti confliti mondiali, ecc...) non sono poi così diversi, ma il cosplayer non punta sull'impersonare un anonimo guerriero di una certa epoca, piuttosto cerca di "essere" in carne e ossa uno specifico personaggio che tutti gli appartenenti al medesimo ambiente hanno visto sulla carta o sullo schermo.

Del resto sulla pagina di Cosplay Italia.it, il sito che abbiamo scelto per parlare di questo fenomeno e di come lo si vive in rete, leggiamo: NON è cosplay indossare il costume di un personaggio senza intepretare il personaggio, NON è cosplay interpretare il personaggio senza indossarne il costume, NON è cosplay il carnevale. E non è cosplay usare costumi improvvisati o arrangiati.

Un'occhiata al sito, che abbiamo scelto per questa incursione nel mondo del cosplay, ci mostra alcune aree dedicate a chi conosce e pratica, e altre per i neofiti, dove si parla della scelta del personaggio da interpretare, dell'acquisto o della fabbricazione del costume (per non parlare delle coloratissime parrucche, che devono essere lavate e mantenute con cura), il trucco, gli atteggiamenti e la "recitazione" del personaggio. E poi ci sono le occasioni per esibirsi, i contest delle manifestazioni di giochi, fumetti e spettacolo in generale (Lucca Comics & Games ovviamente la più famosa). Una piccola notazione guardando il calendario degli eventi prossimi venturi: tre su quattro sono a nord di Roma. Il cosplay in Italia non ha attecchito in certe regioni, o semplicemente le occasioni per esprimerlo esistono prevalentemente dove esiste il terreno fertile per le manifestazioni?

Il blog di Cosplay Italia presenta occasioni per incontrarsi, esibirsi e partecipare in varie attività sul web e nel territorio. Il sito si alimenta del contributo dei volontari: una pagina (Diventa Reporter) invita a scrivere articoli, tutorial e resoconti degli eventi. Cosplay Italia manca di una pagina di contatto fra gli appassionati o un forum, e ha l'aria di un sito che deve crescere, ma dà l'idea di volerlo fare.