Se esistono due filoni del telefilm comico americano, di certo la storia di Sheldon & co. fa parte di quello degli amici, come fu Happy Days, ma come per le sit-com stile I Robinson, appartenenti al filone della famiglia, il luogo d’incontro prediletto, in cui si svolgono la maggior parte dei fatti è la casa e non il locale, anche se personalmente osserverei che c’è un elemento che le unifica entrambe, presente in tutte le sit-com dagli anni '60 ai giorni nostri: il divano.

The Big Bang Theory è stato confermata fino al 2017
The Big Bang Theory è stato confermata fino al 2017

Faceva notare Gherarducci come Sheldon ricopra il ruolo del “generatore di comicità”, proprio come Fonzie (Henry Winkler). Forse i due non annovereranno lo stesso numero di spasimanti (visto che Sheldon esaspera questo aspetto all’estremo opposto, ed ecco la novità, ovvero nell’annullamento della sua componente virile pur conquistando il cuore di Amy), ma di certo entrambi sono egocentrici, cinici, amorali e senza scrupoli, “un  po’ stronzi”, creano “grandi casini” e, aggiungerei, sono in qualche modo soli, anche se gli altri non se la sentono mai di abbandonarli perché sanno riservare sorprese sorprendenti.

Leonard e Penny (Kaley Cuoco) sono il legante della serie, con la loro storia d’amore che è un po’ il fil rouge nello svolgersi delle varie puntate. Che fine farà la coppia? In fondo il dubbio è vivo dalla prima stagione.

Howard (Simon Helberg) e Raji (Kunal Nayyar) sono i due migliori amici, il duo esilarante con una forte componente al limite dell’omosessuale per cui non si risparmiano doppi sensi, allusioni e battute, molto più di quanto avvenisse con Ralph (Donny Most) e Potsie (Anson Williams) ma quasi quanto è avvenuto soprattutto, molti anni dopo, con Joey (Matt LeBlanc) e Chandler (Matthew Perry) in Friends. La parte innovativa, secondo Gherarducci, sta nel fatto che Howard soffra di un terribile complesso di Edipo e Raji si definisca metrosexual, ma ci tiene a ricordare l’esclamazione in merito della dissacrante Bernadette (Melissa Rauch), elemento che ben si amalgama al duo, che esclamerà “Heterosexual my ass!”. Bernadette, Raji e Howard diventano quindi un triangolo comico alternativo, in cui si alternano scene esilaranti come questa che vi proponiamo di seguito.

A proposito di Bernadette, insieme ad Amy (Mayim Bialik) e Stuart (Kevin Sussman) sono diventati ormai dei veri protagonisti, avendo ottenuto dai fan un forte placet, ben più di quanto siano riusciti a fare altri personaggi simili in altre serie. Forse al loro pari ce ne sono davvero pochi: Alfred Delvecchio (Al Molinaro), il proprietario dell'Arnold's di Happy Days o Chachi (Scott Baio), il nipote di Fonzie, ma di certo non Gunther o Ursula Buffet in Friends.

Secondo Gherarducci, la scienza è più che altro una grande verniciatura, un’originale confezione per raccontare una storia divertente attraverso cose reali, per citare Woody Allen. Molto del successo di TBBT inoltre, sarebbe dovuto al lancio del cosiddetto "Orgoglio Nerd", di cui la serie ne sarebbe una verosimile celebrazione.

Al termine della conferenza, per presentare in anteprima il primo episodio dell’ottava stagione, The Locomotion Interruption (che in Italia andrà in onda sul canale satellitare Joi dal 6 gennaio 2015) e soprattutto la recente uscita (2 dicembre) della settima stagione in DVD, sono intervenuti quattro ospiti d’eccezione, per tutto il tempo seduti in mezzo al pubblico: Emilia Costa, la Amy italiana, il simpaticissimo Alessio Buccolini, voce di Raji, Federico Di Pofi che presta la voce a Howard e last but not least, Gabriele Lopez, voce inconfondibile di Leonard. Assenti giustificati Leonardo Graziano (Sheldon), Eleonora Reti (Penny) e Gemma Donati (Bernadette). Nonostante la simpatia e la disponibilità dei quattro attori-doppiatori, lo sketch abbastanza spassoso offerto ai presenti con tanto di dedica a Roma e soprattutto all’Università di Tor Vergata, non è mancata qualche perplessità dei puristi della serie sulla scelta dei doppiatori: se Raji e Leonard sono più che fortunati e a Howard è andata bene, di certo non si può dire lo stesso per Amy, perché nonostante l’indubbio talento della Costa, dal vivo si sente moltissimo la differenza con la Bialik, troppo, come anche era successo con Penny e la doppiatrice Eleonora Reti.

Se ricordate (ma velo ricordiamo noi), pochi mesi fa avevamo già incontrato i doppiatori di Sheldon, Penny e Leonard in un incontro speciale organizzato per il lancio della settima stagione.

The Big Bang Theory: i doppiatori italiani presentano le uscite home video e la settima stagione in TV

The Big Bang Theory: i doppiatori italiani presentano le uscite home video e la settima stagione in TV

Articolo di Maria Cristina Calabrese Venerdì, 23 maggio 2014

In occasione dell’uscita di DVD e Blu-ray della quinta e sesta stagione e della settima stagione in TV, incontriamo la Warner Bros Italia per parlare di una delle serie più amate degli ultimi anni, vengono annunciate le ultime novità e si fa un breve punto della situazione. A presenziare ci sono la direttrice del doppiaggio italiano e tre dei doppiatori del gruppo di nerd più famoso della storia della televisione. C’eravamo anche noi di Fantasy Magazine, e vi raccontiamo com’è andata.

Leggi

I quattro doppiatori hanno anche annunciato un piccolo concorso lanciato dalla Warner Bros Italia a cui si potrà partecipare grazie all’acquisto del DVD: una giornata con il cast dei doppiatori. Un’occasione imperdibile per scoprire tutti i segreti di una delle sale di doppiaggio più quotate del momento.

Qui e qui trovate tutti i dettagli... Non fatevi scappare questa occasione!