Finalmente c'è stato l'atteso accordo fra la New Line, Warner Bros e MGM: il prologo del Signore degli Anelli, Lo Hobbit, diventerà film, diviso in due parti. Lo dirigerà Peter Jackson, che quindi tornerà alla Terra di Mezzo nel triplo ruolo di sceneggiatore, regista e produttore. Erano stati soprattutto i problemi finanziari della MGM, proprietaria del 50 per cento dei diritti, a creare un ritardo così clamoroso per una realizzazione che promette di rivaleggiare con i record di incassi della trilogia sul Signore degli Anelli, già realizzata da Jackson.

Era già stato speso del denaro (parecchio, circa 30 milioni di dollari) e attori come Ian McKellan (interprete di Gandalf) sono rimasti in attesa per mesi, mentre si erano già creati nuovi problemi, ovvero un contenzioso con lo Screen Actors Guild, una specie di sindacato degli attori che potrebbe impedire la partecipazione dei propri iscritti.

L'accordo dovrà comunque prendere posizione sulla delicata posizione finanziaria della MGM: vengono studiate diverse alternative, equilibrismi finanziari che permettano alla MGM di cedere parte del proprio debito ad altri soggetti oppure una fusione con la Lionsgate di Carl Icahn, che detiene parte del pacchetto azionario della stessa MGM e allo stesso tempo è fra i creditori. Il risultato, se tutto sarà approvato dallo stuolo degli altri creditori che devono ancora pronunciarsi, potrebbe essere una 'bancarotta pilotata' della MGM con il beneplacito dei giudici.

Tutto questo non ha spento l'entusiasmo di Peter Jackson. "Esplorare la Terra di Mezzo di Tolkien va oltre l'esperienza cinematografica" ha dichiarato. "E' un viaggio che ti immerge in un mondo molto speciale fatto di immaginazione, di bellezza e di dramma. Non vediamo l'ora di immergerci di nuovo in questo mondo meraviglioso con Gandalf e Bilbo, e coi nostri amici alla New Line, alla Warner e alla MGM."

Dopo le note contese legali per motivi economici avute con il figlio di Tolkien e la stessa New Line, le dichiarazioni del regista ci fanno pensare che in qualche modo tutto sia andato a posto.

Martin Freeman al Giffoni Experience

Il protagonista de 'Lo Hobbit' il 19 luglio tra migliaia di giurati.

Emanuele Manco, 29/05/2015

Martin Freeman da Lo Hobbit a Captain America: Civil War

Un altro fandom espugnato dall'attore inglese già interprete di Arthur Dent, John Watson e Bilbo Baggins. Il...

Emanuele Manco, 7/05/2015

Niente Panico

Emanuele Manco, 9/03/2015