Heather Dixon ha esordito come scrittrice con il romanzo Enchanted (Entwined, 2011) pubblicato alla fine di aprile dalla Sperling & Kupfer.

In questo romanzo l’autrice strizza simpaticamente l’occhio alle favole di un tempo dove apparivano principesse (qui ne abbiamo addirittura dodici), misteri, balli, magie e molto altro.

In effetti il romanzo è una rivisitazione in chiave moderna e rivolta a lettori YA della poco conosciuta favola dei fratelli Grimm dal titolo Le scarpe logorate dal ballo, ma conosciuta anche con il titolo di  Le dodici principesse danzanti.

Negli Usa il romanzo ha avuto tanto successo che sono previste pubblicazioni in altri sette paesi.

La protagonista è la principessa sedicenne Azalea Wentworth, con le sue undici sorelle minori, erede al trono del regno fantastico di Eathesbury. 

Il suo mondo è fatto di abiti meravigliosi, feste e ammiratori, ma tutto cambia improvvisamente con la morte della regina sua madre e con la dichiarazione da parte del Re che ci sarà un anno di lutto stretto, pertanto niente più feste, niente balli e nessun ammiratore con cui ballare.

Le dodici ragazze restano confinate nel castello e sono anche ignorate dal padre, affranto dalla morte della moglie e preso anche dai problemi del regno. Pur addolorate dalla morte della madre dopo un poco trovano troppo duro il loro “confino”, sino al giorno in cui Azalea scopre un passaggio segreto che conduce in un mondo straordinario dove vive il Custode. L’uomo è affascinante e comprende bene la voglia di libertà della ragazza, perchè lui è prigioniero in quel luogo da molti secoli.

Il Custode invita Azalea e tutte le sue sorelle a un ballo che si terrà in quel luogo fatato la notte successiva.

Da quel momento per le dodici principesse sarà una lunga serie di feste sontuose e di balli, ma tutto ha un prezzo e il Custode ne chiederà il pagamento....

Un brano

«Ma allora siete vecchio!» esclamò Iris.

«Nessuno può vivere più di duecento anni», obiettò Erica tirandosi una ciocca di capelli. «È impossibile.»

L'uomo rise ancora, e stavolta con una certa durezza.

«Certo che sono vecchio. Dentro sono pieno di crepe e di polvere. Però non sono morto, ma... non sono neppure vivo. Sono... non morto.»

Le ragazze si scambiarono delle occhiate confuse. Azalea ripensò alle storie che aveva sentito su Sua Altezza reale che catturava le anime dei morti.

«È difficile da spiegare, però ve lo devo», continuò l'uomo. «Vi prego, ascoltatemi.»

Con un movimento leggiadro, unì le mani a coppa e poi le riaprì estraendone delicate tazze da tè su piattini. Ogni tazza era piena fino all'orlo. Dolcemente, le fece scivolare in acqua e con un soffio le spinse, ondeggianti come candele su tante barchette, verso le ragazze.

Fra mille esclamazioni di meraviglia le sorelle le presero dall'acqua e, prima che Azalea avesse il tempo di fermarla, Lillà aveva già trangugiato il suo tè fino all'ultima goccia e schioccato le labbra deliziata. Con un sospiro, la sorella maggiore assaggiò cautamente il suo tè, che le lasciò in bocca un sapore di bacche e di burro. Era un tè magico.

«Io sono un gentiluomo di sangue blu», esordì mentre le ragazze stringevano le tazze fra le mani. «Un nobile. Ai tempi in cui regnava Sua Altezza D'Eathe, ero un membro della sua corte.»

Le ragazze trattennero il fiato. L'uomo sorrise a denti stretti.

«Anzi, ero addirittura suo amico. Su, su, fatevi coraggio. Non sono così malvagio, all'epoca ero solo un ragazzo.»

Quindi, con quella sua pastosa voce dolce come il cioccolato, narrò una storia talmente affascinante che le ragazze, attente a non perdersi neppure una parola, non pensarono più al tè.

La quarta di copertina

A sedici anni, Azalea Wentworth, erede al trono del lontano regno di Eathesbury, sta per realizzare il suo sogno: feste sfavillanti e incontri con ammiratori segreti da raccontare in chiacchiere sussurrate fino all'alba con le sorelle. Ma improvvisamente tutto cambia: sua madre muore e il lutto strettissimo imposto dalla corte le vieta per un anno qualsiasi divertimento. Compresa la danza, la sua più grande passione. Azalea si trova così in trappola fra le mura del suo stesso castello. Una notte, però, la ragazza scopre un passaggio segreto che la conduce nello straordinario mondo del Custode, un uomo affascinante quanto misterioso. Un uomo che sembra capirla meglio di chiunque altro.

Perché anche lui è in trappola, prigioniero da molti secoli nel palazzo. Inaspettatamente il Custode le porge un invito: le chiede di tornare a trovarlo ogni notte e di accompagnarlo al ballo più sontuoso che lei abbia mai visto.

Così, da quella notte in poi, Azalea e le sue sorelle varcano il passaggio segreto e attraversano un bosco d'argento per raggiungere un padiglione incantato e danzare. Ma tutto ha un prezzo, anche la più seducente delle magie. Perché al Custode piace custodire le cose. E Azalea non si accorgerà di essere caduta in una rete mortale finché non sarà troppo tardi...

L’autrice

Man of Fire

Un pluripremiato cortometraggio sull'alleanza tra uomini e draghi.

Emanuele Manco, 4/12/2021

Enchanted 2

A sette anni di distanza dall'uscita del film interpretato da Amy Adams e Patrick Dempsey la Disney pensa a un sequel.

Simona Ricci, 8/07/2014

La notte degli angeli caduti

Arriva in Italia il romanzo di Heather Killough-Walden.

Letizia Mirabile, 16/04/2012