Dall'introduzione:

"In alcun modo Sanctuary può essere considerata come "okay, solo un’altra antologia Fantasy Italian-style". La innovativa proposta di Sanctuary non è tanto la creazione di un singolo mondo del fantastico, quanto di molti mondi dell’immaginario, alcuni fin troppo vicini al reale, tutti drammaticamente inquietanti sotto il profilo delle implicazioni umane. In Sanctuary, tredici autori che più diversi non potrebbero essere, attraverso tredici storie che più temerarie non potrebbero risultare, arrivano a formare una squadra di eccezionale coesione multi-tematica in un unico contenitore narrativo".

"Di fronte a un’opera come Sanctuary, sociale e magica, politica e gotica, temeraria e inaspettata, sono due le direttive primarie:

allacciate le cinture. E non perdetela". Alan D. Altieri.

La quarta del Libro:

Sanctuary è una città sterminata, dai mille angoli e dai mille misteri, della quale non si vedono i confini.

Una metropoli dagli innumerevoli volti e dagli altrettanti passati, che ha visto centinaia di epoche intervallarsi l’una dopo l’altra, senza sosta. Un luogo dove si intrecciano storie di persone normali ed esseri soprannaturali, chiamati diversi e reietti, perseguitati dalla Loggia e costretti a vivere nell’ombra.

Sanctuary è una città dove è facile incontrare streghe metropolitane che

Sanctuary un anno dopo

Al Salone Internazionale del Libro di Torino, presso lo stand della casa editrice Asengard, si terrà un incontro...

Redazione, 13/05/2010

Sanctuary, diamo voce agli autori

Un'intervista corale solo per noi di FantasyMagazine. Pierdomenico Baccalario, Francesco Dimitri, Francesco Falconi,...

Luca Azzolini, 8/07/2009

Volti da Sanctuary

Alcuni degli autori che hanno preso parte all'antologia-romanzo Sanctuary si raccontano per noi di FantasyMagazine....

Luca Azzolini, 8/07/2009