Louis Leterrier parla del suo nuovo atteso film: il remake di Scontro di Titani, pietra miliare della cinematografia fantastica del 1981.

Il regista svela di aver siglato un contratto con la Warner Brothers e Legendary Pictures per tre film e aggiunge di avere già in mano altre due storie.

"Ho scritto già due altri film, sono tre. La Warner mi disse: daremo luce verde al tuo film solo se ce ne garantisci altri due. Ho detto grazie perché amo molto questo film. Ho già scritto altre due storie Clash of the Titans, anzi Titans è un a storia più grande".

Per uno come Leterrier, che cerca di "far uscire quanto più possibile dalle sue pellicole", è davvero un'opportunità incredibile, opportunità che, naturalmente, si potrà realizzare solo a condizione che il film superi brillantemente la temuta prova del botteghino.

"Aspettiamo e vediamo, tocchiamo ferro e vediamo se funziona e vi prometto che ne farò altri due film. E sono due buoni film."

Buoni film, ma soprattutto diversi. "Non sarà sempre la stessa cosa. Saranno storie diverse. Sapete, la mitologia è come... Beh, abbiamo aperto una porta."

Leterrier non parla di sequel, non parla di un ritorno di Perseo in nuove avventure. Il regista suggerisce nuovi eroi, nuove storie.

"Okay, il mio è un remake, ma ha aperto la porta alla mitologia greca. Vedrete!"

Il film

Perseo (Sam Worthington) è un semidio, è figlio di Zeus (Liam Neeson) signore dei cieli e dell'aria. Cresciuto come uomo tra gli uomini, Perseo è chiamato ad accettare la sua eredità e ad agire per conto del padre degli dei nella sua lotta contro Ade (Ralph Fiennes), dio degli inferi, prima che questi rovesci il trono di Zeus e porti l'inferno in terra.

Perseo, alla testa di un valoroso esercito, intraprenderà così un viaggio pericoloso che lo porterà sulla soglia di mondi proibiti e a scontrasi con creature infernali, compresa la Gorgone Medusa.

Nella sua missione potrà contare sull'aiuto del fido Draco (Mads Mikkelsen) e della sacerdotessa Io (Gemma Arterton), personaggio preso a prestito da un altro mito greco e inserito nella sceneggiatura per dare alla storia una connotazione romantica.

Leterrier è approdato a Scontro di Titani dopo che alcuni suoi colleghi come Sam Raimi, Robert Rodriguez e Stephen Norrington hanno gettato la spugna.

"Tutti loro hanno portato idee e ho delle loro versioni ho deciso di non buttare via tutto. Ho mantenuto le cose che mi piacevano" come, ad esempio, il regno di Ade.

Scontro tra titani al cinema

Esce oggi sugli schermi italiani il remake del classico fantasy del 1981

Simona Ricci, 16/04/2010

Sam contro i Titani

Esce oggi negli USA l'ultimo lavoro di Louis Leterrier. Dei, creature mitologiche e mostri e in mezzo a tutto la...

Simona Ricci, 2/04/2010