Torniamo a Fairy Oak con Elisabetta Gnone

Arriva il terzo volume della serie Fairy Oak – I Quattro Misteri

Con la trilogia dedicata alla magica terra chiamata Fairy Oak, Elisabetta Gnone ha appassionato migliaia di lettori, piccoli e grandi con le avventure di due meravigliose e simpatiche gemelle, Vaniglia e Pervinca e ha descritto anche un mondo dove uomini normali e esseri magici convivono pacificamente in un luogo bellissimo.

Su richiesta di migliaia di fan, l’autrice è tornata a Fairy Oak per narrare altre storie di incantesimi e magie e così è nata la serie de I Quattro Misteri.

Così ora troviamo in libreria il terzo volume della serie con il titolo Flox sorride in autunno.

Della serie sono stati già pubblicati Capitan Grisam e l’amore, seguito da Gli incantevoli giorni di Shirley.

Per il prossimo anno è prevista la pubblicazione del quarto volume dal titolo Addio a Fairy Oak.

 

L’autrice:

Elisabetta Gnone è nata a Genova nel 1965. Dopo gli studi classici, nel 1992 diventa giornalista ed inizia una importante collaborazione con la Disney Italia e partecipa attivamente alla creazione di mensili di successo come Bambi, Minni & Co., La Sirenetta e Winnie the Pooh.


Elisabetta Gnone
Nel 1977 idea e realizza la serie di fumetti W.I.T.C.H. che hanno un successo mondiale ed è la storia di cinque normali ragazze (e le iniziali dei loro nome creano l’acronimo W.I.T.C.H.) che scoprono di essere destinate alla difesa dell’equilibrio del mondo e saranno le guardiane di un muro che divide la Terra dal Metamondo e per questa serie scrive anche le storie “Halloween” e i “Dodici Portali”. Da allora non ha più smesso di scrivere.

Nel 2005 esce il primo libro della saga Fairy Oak, Il Segreto delle Gemelle, che vince il premio Selezione Bancarellino, nel 2006 il secondo titolo L’incanto del buio e nel 2007 il capitolo conclusivo della trilogia Il Potere della Luce che ottiene un nuovo premio Selezione Bancarellino

 

la “quarta”:

Succede sempre così, un giorno di settembre, qualcuno commette una stranezza più strana delle solite stranezze, e da quel momento, per un mese, a volte due, da Fairy Oak è bandita la normalità.

La chiamano "La Danza delle follie di Stagione".

È esilarante quel che avviene in quei giorni e bellissimo, perché ciascuno sembra dare davvero il meglio di sé quanto a fantasia, forza, abilità e... stravaganza.

Anche gli alberi non scherzano, l'intera Valle sembra stregata. E Flox ha una teoria al riguardo:

basta guardare gli occhi di chi danza per capire che...

Lasciamolo dire a Flox, questo mistero lo svelerà lei, la ragazza arcobaleno, l'amica del cuore di Vi e Babù.

Questa storia è dedicata a lei e all'amicizia, quella che ovunque ti volti te la ritrovi davanti e qualche volta ti lascia i lividi.

E non solo sulla pelle...

 

Elisabetta Gnone, Flox sorride in autunno (2009)

Istituto Geografico De Agostini, collana I libri della quercia, pagg. 263, euro 15,90

ISBN 978-88-418-5892-9

Autore: Pino Cottogni - Data: 9 dicembre 2009

Vota questo articolo

Voti dei lettori

10 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

Questo articolo non è stato ancora commentato. Vuoi essere il primo?

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.