Gli hobbit si stanno preparando a invadere i nostri cinema ma hanno già invaso le nostre librerie. Che i grandi eventi cinematografici e televisivi abbiano un forte impatto anche sul mercato librario è noto da tempo, e la prossima uscita di Lo hobbit. Un viaggio inaspettato ne è l’ennesima dimostrazione.

A riportare l’attenzione su Lo hobbit ha cominciato la casa editrice Ancora con la pubblicazione, nel mese di settembre, di La mappa de Lo Hobbit, curata da Paolo Gulisano e Elena Vanin. Dopo La mappa del Silmarillion di Tolkien pubblicata molti anni fa e ormai fuori catalogo e La mappa della Terra di mezzo di Tolkien, divenuta ormai un classico per la bellezza dell’illustrazione e l’interessante studio sul significato del viaggio e sulla funzione della mappa, Gulisano ha ripreso e approfondito le vecchie tematiche sviscerando le peculiarità del lungo percorso di Bilbo.

La stessa Ancora ha poi riproposto A tavola con gli hobbit, testo di cucina firmato da Cinzia Gregorutti e Luisa Vassallo già edito nel 2003 ma da tempo divenuto introvabile. La Vassallo è autrice di altri ricettari letterari ispirati a Don Camillo e ai Promessi sposi e fantastici legati alle Cronache di Narnia e a Harry Potter.

Adelphi ha ristampato il romanzo di J.R.R. Tolkien con una nuova copertina sulla quale campeggia la locandina del film, ma è soprattutto Bompiani, il principale editore del maestro inglese, il responsabile dell’invasione nei negozi di queste piccole creature dai piedi pelosi.

Il primo ad arrivare in libreria è stato Lo Hobbit annotato nella nuova traduzione e finalmente in versione economica. Quindi ci sono state la riproposta della versione illustrata da Alan Lee, anche in questo caso con la nuova traduzione, di un volume illustrato dallo stesso Tolkien e di diversi libri direttamente legati al film.

Il volume illustrato è L’arte dello Hobbit di J.R.R. Tolkien, della cui edizione originale avevamo parlato qualche tempo fa (fantasymagazine.it/notizie/15640/). Curata da Wayne G. Hamond e Christina Scull, l’opera contiene oltre un centinaio di disegni realizzati dallo scrittore. Si tratta di bozzetti, dipinti, piantine, lavori definitivi o versioni preliminari, in alcuni casi pubblicati per la prima volta proprio in quest’occasione.

Brian Sibley ha curato Lo Hobbit. Un viaggio inaspettato. La guida ufficiale del film. Sibley aveva già fatto un lavoro analogo all’epoca della trilogia cinematografica basata sul Signore degli anelli e si era occupato anche di Harry Potter. La magia del film.

Jude Fisher è autrice di Lo Hobbit. Un viaggio inaspettato. Il racconto del film. Oltre ad aver realizzato i tre volumi con il racconto del film per Il Signore degli anelli la Fisher ha anche scritto una sua trilogia, La pietra d’oro, composta dai romanzi Il risveglio della magia, Magia selvaggia e La rosa del mondo.

Tre sono i libri per bambini firmati da Paddy Kempshall, Lo Hobbit. Un viaggio inaspettato. L’almanacco, Lo Hobbit. Un viaggio inaspettato. Libro fotografico per i più piccoli e Lo Hobbit. Un viaggio inaspettato. Il mondo degli Hobbit, contenenti immagini del film, curiosità e giochi.

Un ulteriore volume, Lo Hobbit. L’arte di un viaggio inaspettato, è stato annunciato come di prossima pubblicazione.

Lo Hobbit e la filosofia

Gregory Bassham ed Eric Bronson indagano possessività, prudenza e libero arbitrio, coraggio e processo...

Martina Frammartino, 21/11/2018

Lo Hobbit: un viaggio videoludico inaspettato

Rievochiamo una delle trasposizioni del romanzo di J.R.R. Tolkien di maggior successo: l'adventure game degli anni '80.

Emanuele Manco, 19/12/2012

Lo Hobbit: un viaggio videoludico inaspettato

Rievochiamo una delle trasposizioni del romanzo di J.R.R. Tolkien di maggior successo: l'adventure game degli anni '80.

Emanuele Manco, 19/12/2012