Quando, nel luglio del 2011, George R.R. Martin ha pubblicato A Dance with Dragons, il sesto romanzo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco era già stato iniziato.

Nell’estate del 2010 infatti Martin aveva certamente già terminato diversi capitoli che confluiranno al suo interno, capitoli incentrati su Sansa, Arya, Arianne (nel suo caso si tratta di due capitoli) e Aeron. Ne parleremo ora in un testo che comprende spoiler relativi anche alle parti iniziali di The Winds of Winter.

L’ultima volta che abbiamo visto Sansa era alla fine di A Feast for Crows. Su suggerimento di Petyr Baelish detto Ditocorto, lord di Harrenhal e protettore della Valle di Arryn, Sansa stava nascondendo la sua vera identità dietro quella fittizia di Alayne Stone, figlia illegittima dello stesso Ditocorto. Fra i piani di Ditocorto c’è quello di fidanzare Sansa con Harrold Hardyng, secondo nella linea di successione al titolo di lord della Valle dopo il malaticcio Robert Arryn.

Anche se Martin non ha rivelato nulla dei suoi piani per Sansa sappiamo che uno dei suoi capitoli è “controversial”. La definizione è stata data da Elio Garcia, webmaster del sito westeros.org e vera e propria enciclopedia vivente del mondo creato da Martin. Garcia, che sta collaborando con lo scrittore alla realizzazione di un’enciclopedia dedicata alle Cronache del ghiaccio e del fuoco, è la fonte a cui si rivolge lo stesso George quando ha bisogno di inserire nella trama dettagli come il sesso di un cavallo o il colore degli occhi di un personaggio minore e non ricorda se ne ha già parlato.

Visto che i due si sono conosciuti e sono diventati amici grazie alla saga, Martin gli ha fatto leggere in anteprima alcuni capitoli del romanzo che sta scrivendo in modo da avere un parere “esterno”. Non sappiamo cosa si siano detti, l’unica dichiarazione ufficiale di Garcia – Martin non he ha rilasciata nessuna – è quella semplice parola, controversial.

Poco, ma già questo è bastato a scatenare i fan su internet con ipotesi che vanno dal suo matrimonio – e circolano ben due ipotesi sul possibile marito, Harrold Hardyng e Ditocorto – a un’eventuale rivelazione della sua identità o a un omicidio – e anche qui circolano due nomi, quelli di Robert Arryn e, ancora, di Ditocorto – magari eseguito da Sansa, che nel gioco del trono smetterebbe di essere una pedina per diventare un pezzo più importante. Eventuali violenze subite dalla ragazza farebbero parte del possibile scenario ma, visto quel che ha già passato Sansa, da sole non dovrebbero essere sufficienti a far definire controversial un suo capitolo.

A differenza della sorella Arya è comparsa in tutti i romanzi. Ed è incentrato su di lei l’ultimo dei capitoli di The Winds of Winter già pubblicati da Martin. L’ultima volta che l’avevamo vista la ragazzina si trovava nella Casa del Bianco e del Nero di Braavos, dove aveva cambiato per la prima volta il viso e ucciso un uomo per volontà di coloro che la stanno addestrando. Se già prima sospettavamo che prima o poi sarebbe tornata nei Sette Regni – il legame con Nymerya e il fatto di aver nascosto Ago invece di buttarla via sono una chiara indicazione del fatto che non ha scordato la sua reale identità – il nuovo capitolo, Mercy, ci ricorda sempre più che lei è la figlia di Eddard Stark, e che è sopravvissuta a un bel po’ di esperienze terribili.

Per buona parte del capitolo Martin non rivela chi sia davvero Mercy e si limita a presentarla come una giovane attrice impegnata nella realizzazione di un imminente spettacolo. Ma chi conosce bene le Cronache del ghiaccio e del fuoco non impiega molto a vedere oltre alla fragile maschera, e nel momento in cui vede comparire gli uomini con lo stemma del leone sa che qualcosa di importante sta per accadere. Il capitolo non mostra quali conseguenze avranno per Arya le sue azioni, non è possibile sapere se il suo addestramento continuerà o se verrà cacciata perché la sua vera identità è troppo forte per adattarsi all’annullamento totale che sembra vogliano insegnarle. Quello che è certo è che la lista dei nomi dell’odio ora si è un po’ accorciata.

Come ha spiegato, Martin aveva scritto la prima versione di questo capitolo oltre dieci anni fa, per quello che doveva essere il ritorno in scena di Arya dopo l’intervallo di cinque anni inizialmente progettato dallo scrittore. In seguito è diventato, per un certo periodo di tempo, l’ipotetico ultimo capitolo di Arya di A Dance with Dragons. Ma, poco prima della pubblicazione del quinto romanzo, lui e la sua editor si sono ritrovati concordi sul fatto che queste pagine sembravano più l’inizio di qualcosa di nuovo che la conclusione di una vecchia esperienza, e così hanno deciso di spostarle il quel libro che deve ancora essere terminato.

Naturalmente in questi anni il capitolo è stato continuamente rivisto e rifinito, cosa che lo scrittore intende continare a fare fino a quando non pubblicherà The Winds of Winter. Cosa che non avverrà domani.

Arianne Martell
Arianne Martell
Il primo dei due capitoli certamente scritti su Arianne Martell è stato pubblicato da Martin sul suo sito nel gennaio dello scorso anno. Al suo interno si vede la principessa di Dorne lavorare finalmente in accordo con il padre, e impegnata nello scoprire la verità che si cela dietro lo sbarco di Jon Connington al Posatoio del grifone. Al momento Doran Martell non sa che suo figlio Quentyn è morto, ucciso da uno dei draghi di Daenerys, e che quindi i suoi piani matrimoniali sono andati in fumo. Il progetto originario, nato dall’odio di Doran per i membri delle case Baratheon e Lannister a causa dell’uccisione di sua sorella Elia nella guerra di tanti anni prima, prevedeva il matrimonio fra Viserys e Arianne e una nuova unione delle case Targaryen e Martell.

Morto Viserys in A Game of Thrones, Quentyn aveva sperato di poter ancora giungere a un accordo sposando Daenerys, ma alla fine di A Dance with Dragons anche questo progetto è andato in fumo. Cosa accadrà quando la notizia della sua morte raggiungerà il padre? Certamente ci sarà una reazione, quella alla quale Martin aveva già accennato anni fa. Non è da escludere che a questo punto, con la ricomparsa di Aegon – che al lettore viene presentato come il figlio di Rhaegar Targaryen ed Elia Martell e il legittimo erede al trono di Aerys il Folle – Doran possa decidersi di allearsi con lui. In questo caso potrebbero essere fatti nuovi piani matrimoniali fra il supposto figlio di Elia e Arianne. Intanto Arianne, in un capitolo letto da Martin a una convention, decide di andare a incontrare Aegon e Connington, freschi conquistatori di Capo Tempesta.