Grazie alla prossima uscita nelle nostre sale cinematografiche del relativo film, finalmente possiamo leggere le avventure di Percy Jackson.

Infatti in questi primi giorni di febbraio è sugli scaffali delle librerie il romanzo Il ladro di fulmini (Percy Jackson and the Olympians, Book 1: The Lightning Thief, 2005), primo volume della saga intitolata Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo scritta da Rick Riordan. Una saga che nei paesi anglosassoni ha avuto un grande successo, composta da cinque titoli.

Con il quinto titolo (The Last Olympian) la saga dovrebbe essere chiusa, ma usiamo il condizionale perchè quando una serie ha successo sono sempre possibili dei ripensamenti.

Nel romanzo di Rick Riordan l’antico e il moderno sono abilmente mescolati e scopriamo che tutti gli dei dell’Olimpo sono vivi e vegeti e risiedono tutti negli Stati Uniti, si mescolano tra di noi e per un dio non c’è alcun  problema ad apparire come meglio vuole. Non solo sono tra gli uomini ma possono amare e generare dei figli che ovviamente saranno dei semidei, senza saperlo.

Il protagonista, Percy Jackson,  è un ragazzo di dodici anni e vive a New York con la madre. Non ha mai conosciuto suo padre,  la madre è sempre stata vaga nel descriverlo e sulla sua fine (sembra che sia disperso in mare), in compenso ha un patrigno che lui, tra sé e sé, chiama Gabe il Puzzone, uno sfaccendato che vive praticamente sulle spalle della madre.

Percy ha vari problemi, è dislessico, ha disturbi dell’attenzione ed è sin troppo vivace, si mette facilmente nei guai e deve sempre cambiare scuola. Ora frequenta la Yancy Academy un collegio per “ragazzi difficili”, qui si è fatto un solo amico Grover uno strano ragazzo con difficoltà di deambulazione. Tra i docenti solo il signor Brunner, professore di latino, che è paralizzato ed è seduto su di una sedia a rotelle motorizzata sembra apprezzare Percy. Con gli altri alunni e professori ha rapporti molto difficili, in particolare con la professoressa Dodds.

Durante una gita in un museo, la scolaresca è accompagnata dai professori Brunner e Dodds e durante un intervallo Percy, per difendere l’amico Grover dai dispetti di una ragazza, la fa finire dentro una fontana senza neanche toccarla. La Dodds lo chiama all’interno del museo, lui pensa che gli somministrerà una punizione ma qui, senza preavviso la donna si trasforma in una arpia munita di ali, artigli e zanne e cerca di ucciderlo, nel contempo appare il professor Brunner che gli lancia una penna stilografica e mentre Percy l’afferra si trova tra le mani una spada di bronzo e con questa uccide il malefico uccello che si dissolve. Percy si ritrova nella sala del museo, solo, nessuno si è accorto di nulla, la spada è tornata una penna, fuori il professore Brunner lo ringrazia perché gli ha ritrovato la penna che si era perso e scopre che nella scuola non c’è mai stata una professoressa Dodds.

Dopo questo episodio, per Percy le cose precipitano e ben presto scopre quale è il suo destino, perché suo padre non si è fatto mai vedere, del grande pericolo che sta correndo e degli amici che sì, sono amici, ma non sono esattamente come appaiono. Saranno tante le prove e le scoperte ce Percy affronterà. Non vogliamo svelarvele in questa sede. 

Sappiate solo che lo aspetta un compito molto difficile: trovare, in dieci giorni, la folgore di Zeus che qualcuno ha rubato, per scongiurare il pericolo che nell’Olimpo si scateni una guerra che devasterebbe anche il nostro mondo.

Il film diretto da Chris Columbus, il regista del primo Harry Potter, sarà nelle nostre sale dal 12 marzo 2010.

L’autore:

Autore di successo per ragazzi e adulti, è stato premiato con i

La tomba del tiranno. Le sfide di Apollo

Proseguono le sfide di Apollo di Rick Riordan.

Redazione, 7/01/2020

Il libro segreto. The Kane Chronicles

Rick Riordan narra nuove storie nel mondo delle Kane Chronicles.

Redazione, 19/04/2019

Il libro segreto. Eroi dell'Olimpo

Rick Riordan narra alcune brevi avventure di Percy Jackson e dei suoi amici.

Martina Frammartino, 13/03/2017