Nel film di Spider-Man: Far from home il nostro caro tessiragnatele farà la conoscenza della nuova incarnazione di Mysterio. Ma chi è questo personaggio? Sarà un nuovo alleato per Peter Parker oppure potrebbe nascondere qualcosa? Proviamo a capirlo guardando il passato fumettistico di questo misterioso (scusate il gioco di parole) personaggio.

Quentin Beck, le origini

Nel giugno del 1964 su The Amazing Spider-Man #13 faceva la sua prima apparizione Quentin Beck, o come tutti i fan dell'arrampicamuri lo conoscono meglio, Mysterio.

The Amazing Spider-Man di giugno 1964 con la prima apparizione di Mysterio.
The Amazing Spider-Man di giugno 1964 con la prima apparizione di Mysterio.

Creato da Stan Lee e Steve Ditko, Beck diviene presto uno dei nemici più temibili dell'Uomo ragno. Quentin Beck, sin da piccolo dimostra una passione innata per il mondo il cinema e la sua “magia”, cercando di ricreare da solo quegli effetti speciali che vedeva nei film. Nonostante il proprio talento nella creazione, suo padre vede questa dote come una semplice distrazione, qualcosa che non lo avrebbe portato mai da nessuna parte, deridendo spesso la passione del figlio.

Pur portandosi appresso la delusione inflitta dal genitore, Beck viene spronato a perseguire il proprio amore per il cinema dall'amica Betsy Schneider. É anche grazie a lei se riesce a divenire parte di quel mondo che ha sempre ammirato. Hollywood lo accoglie prima come stuntman e in seguito lo vede intraprendere quella passione che aveva sin da bambino, ovvero la creazione di effetti speciali.

Quentin Beck progetta effetti speciali su The Amazing Spider-Man #13 del 1964.
Quentin Beck progetta effetti speciali su The Amazing Spider-Man #13 del 1964.

In poco tempo si dimostra il migliore del suo campo nell’industria cinematografica, ma Quentin vuole qualcosa di più di un lavoro “dietro le quinte”: desidera essere ammirato sotto una nuova luce. Così, desideroso di fama, decide di intraprendere la carriera di attore, ma questa volta non ha molto successo e le continue delusioni gli fanno ricordare le prime derisioni subite da ragazzino da parte del padre.

Amareggiato da un mondo che non lo vuole e sempre più desideroso di notorietà, Beck si trasferisce a New York dove un giovane Uomo ragno attira l'attenzione dei media e l'ammirazione della gente. Decide quindi che quello è lo scenario ideale per ottenere ciò che ha sempre cercato. Ma come Hollywood gli ha insegnato, non c'è spazio per due protagonisti; così pianifica di divenire il nuovo eroe di New York e al contempo screditare il vecchio Spider-Man.

Per mesi studia ogni mossa e ciascun potere del Ragno, così da riprodurli grazie alla propria esperienza da stuntman e illusionista degli effetti speciali. Progetta così un costume identico a quello di Spider-Man che ne imita i poteri e un altro per sé, con il quale assume l'identita di Mysterio.

Una delle "missioni" di Mysterio? Screditare pubblicamente Peter Parker. Da Spider-Man/Deadpool del 2016.
Una delle "missioni" di Mysterio? Screditare pubblicamente Peter Parker. Da Spider-Man/Deadpool del 2016.

Fingendosi l’Arrampicamuri commette diverse rapine con lo scopo di infangare la reputazione di Spidey. In seguito ne prende il posto, spacciandosi per Spider-Man. Inizialmente il suo piano va come previsto, al punto che lo stesso Peter Parker si convince che fosse veramente lui a compiere quei crimini, colto da attacchi di sdoppiamento di personalità. Qui avviene la prima dimostrazione del vero potere di Mysterio, ovvero la sua straordinaria abilità nel manipolare la mente attraverso illusioni ed effetti speciali. Ma in seguito il suo piano viene sventato dal nostro eroe e Mysterio è costretto a fare iconti con la propria brama di fama.

Questo è stato il primo incontro del mago dell'illusione con il Tessiragnatele. Da quel giorno in poi altri numerosi incontri si susseguono e Mysterio diventa una spina nel fianco di Spider-Man fino a diventare una vera e propria minaccia quando insieme ad altri supercriminali fonda i Sinistri Sei.

Da “nessun” potere…

Spidey nel corso della storia ha dovuto affrontare molti nemici con poteri eccezionali, da uomini-sabbia ad alieni simbiotici, ma con Mysterio ha dovuto fare i conti con il potere più temibile: l'illusione.

Gli avversari del Ragno

Gli avversari del Ragno

Articolo di Fabio Vaghi Giovedì, 3 maggio 2007

Si parla tanto dei nuovi cattivi in Spider-Man 3, del fatto che potrebbero essere in troppi per essere ben raccontati in una sola pellicola. Vi spieghiamo i loro poteri e le loro origini, nei fumetti come al cinema

Leggi

Quentin Beck ha saputo colmare la mancanza di super abilità attraverso l’innata attitudine a creare illusioni ed effetti speciali, giocando il più delle volte con la mente dei propri antagonisti. Paure, speranze e convinzioni, pensieri nascosti, dubbi che si celano nel loro animo: sono queste le vere armi di Mysterio, che sfrutta per creare le illusioni e i suoi inganni.

… al potere dell’illusione

Una carriera dietro le quinte ha saputo dare a Beck la capacità di manovrare tutto nell'ombra creando uno spettacolo nel quale lui è il marionettista che tira i fili della storia. D'altronde si sa che i nostri peggiori nemici siamo noi stessi e quando dubbi e illusioni si insinuano nella nostra mente ecco che Mysterio ha raggiunto il proprio scopo.

Mysterio sprigiona le proprie illusioni contro Daredevil in Daredevil Vol 2 #6 di aprile 1999.
Mysterio sprigiona le proprie illusioni contro Daredevil in Daredevil Vol 2 #6 di aprile 1999.

Le sue grandi conoscenze tecniche e ingegneristiche gli permettono progettare svariati gadget per le illusioni, come proiettori olografici, gas allucinogeni e robot.

Il suo costume, inoltre, gli conferisce maggior resistenza e forza fisica rispetto a un comune essere umano e cela i congegni illusori da lui stesso creati, tra cui guanti da cui può rilasciare gas allucinogeni, cortine di fumo e proiettare illusioni. Ma quello che è diventato negli anni l'icona di questo maestro dell'inganno è il casco a sfera che protegge la sua identità.

Continuamente deriso e chiamato boccia per pesci negli scontri con l'amichevole Spider-Man di quartiere, il copricapo di Mysterio oltre a nascondere il viso è provvisto di svariate funzioni, quali maschere antigas e visori ottici. Nelle ultime incarnazioni la famosa vaschetta scompare, lasciando intravedere la sagoma di un volto celato da una costante nuvola di fumo. Si scoprirà in seguito che le nuove versioni di questo criminale non sono altro che copie robotiche (avatar) controllate in remoto dal vero Mysterio… Un altro ingegnoso inganno da parte di Beck.

Tutti per uno… uno per (sinistri) sei!

Spider-Man affronta Mysteryo in un lungo scontro con i Sinistri Sei su Amazing Spider-Man Annual #1 nell'ottobre del 1964.
Spider-Man affronta Mysteryo in un lungo scontro con i Sinistri Sei su Amazing Spider-Man Annual #1 nell'ottobre del 1964.

Nell'ottobre del 1964 Stan Lee e Steve Ditko portano alla luce un nuovo agglomerato di superumani a quasi un anno dalla creazione degli Avengers.

In Amazing Spider-Man Annual #1 fanno la loro prima apparizione un team di supercattivi: i Sinistri Sei.

Kraven il cacciatore, Avvoltoio, Electro e Mysterio diventano, sotto la guida del Dottor Octopus, il supergruppo criminale che mette a dura prova la vita dell'arrampicamuri, che per salvare Zia May e la sua vecchia fiamma Betty Brant deve affrontare i terribili nemici anche avendo in apparenza perso i propri poteri. Alla fine Peter ne esce vincitore, ma questo team tornerà frequentemente negli anni a venire in svariate formazioni.

Da grandi poteri derivano grandi… illusioni

Quentin Beck non è stato l'unico Mysterio in circolazione nell'universo Marvel. Ad accogliere la sua eredità nel corso della sua storia fumettistica lo hanno susseguito ben altri due emulatori: Daniel Berkhart e Francis Klum

Daniel Berkhart assume il ruolo di Mysterio in Friendly Neighborhood Spider-Man Vol 1 #12 nel novembre 2006.
Daniel Berkhart assume il ruolo di Mysterio in Friendly Neighborhood Spider-Man Vol 1 #12 nel novembre 2006.

Daniel Berkhart

Daniel Berkhart è stato il compagno di cella di Quentin Beck e viene istruito da quest'ultimo come suo successore. Lì viene iniziato a tutti i trucchi del maestro dell'illusione. Una volta uscito dalla prigione incoraggiato dal direttore del Daily Bugle J. Jonah Jameson riprende il costume di Mysterio (al tempo creduto morto dopo uno scontro con Daredevil) per tormentare il Ragno, fingendosi il fantasma del suo vecchio nemico. L'inganno viene poi scoperto, ma ciò che si cela veramente dietro tutta la faccenda non è altro che un piano ben congegnato al Mysterio originale.

Francis Klum

Cosa accadrebbe se un mutante con poteri di teleporta e la capacità di influenzare la volontà altrui comprasse la più famosa “boccia per pesci” della storia criminale dal boss della malavita Kingpin? Ecco come Francis Klum diviene il terzo Mysterio: acquistando il costume di Berkhart dal signore del crimine.

Nel Multiverso Marvel si sono viste anche altre versioni alternative di Mysterio come quello di Terra-90214, l'universo di Spider-Man Noir, dove Mmysterio è in tutto e per tutto un prestigiatore assoldato da Kingpin.

Nel multiverso di Spider-Man, il Ragnoverso, questi personaggi si sono scontrati spesso. Come nel film Spider-Man: Un nuovo universo:

Cos’è il Ragnoverso? 6 curiosità sul nuovo spider-film

Cos’è il Ragnoverso? 6 curiosità sul nuovo spider-film

Articolo di Simon Saretto e Maurizio Carnago Giovedì, 20 dicembre 2018

Il multiverso che farà convergere molte versioni alternative di Spider-Man è al cinema! Esploriamo il ragnoverso nei fumetti e nelle serie animate, scoprendo come è stato interpretato nel nuovo film Spider-Man: Un Nuovo Universo.

Leggi

O quello dell’universo Ultimate Terra-1610, dove l'iconica boccia è sostituita da fumo verde che cela il volto del criminale. Questo Mysterio è molto diverso da quello visto in Terra-616, la dimensione dove si svolgono le avventure canoniche. Qui vediamo il maestro dell'illusione in preda a una scalata verso il vertice della criminalità di New York, arrivando persino a gettare Kingpin dalla finestra del suo grattacielo. In seguito, nella saga Spider-Men di Brian Michael Bendis e Sara Pichelli viene rivelato che il Mysterio dell'universo Ultimate non è altro che un avatar robotico comandato a distanza dal Mysterio di Terra-616.

Per conoscere meglio il personaggio tra le pagine a fumetti, Panini Comics ha realizzato un volume antologico che ripercorre i più memorabili scontri tra Spider-Man e Mysterio:

Spider-Man vs. Mysterio è in libreria e fumetteria

Spider-Man vs. Mysterio è in libreria e fumetteria

Articolo di Maurizio Carnago Mercoledì, 19 giugno 2019

Disponibile ora in libreria e fumetteria un volume antologico che ripercorre i più memorabili scontri tra Spider-Man e uno dei celebri avversari: l’enigmatico Mysterio. Un modo perfetto per conoscere questi personaggi in vista del prossimo film dell’arrampicamuri: Spider-Man: Far from home in arrivo a luglio.

Leggi

Il cinema è pura illusione 

Tornando a Spider-Man: Far from home, dai trailer presentati finora sappiamo che il Mysterio alleato di Spidey in questo nuovo film proviene, a detta sua, da Terra-883 dove afferma che non esiste un eroe come Peter (Chissà, magari in quella dimensione, la 883, Hanno ucciso l'uomo ragno!). Nei fumetti il luogo di provenienza corrisponde all'universo di Spider-Man UK (alias William Braddock) membro dei Captain Britain Corps. un esercito creato per proteggere il multiverso da ogni minaccia incombente. Infatti alcune sequenze sono ambientate proprio a Londra.

Jake Gyllenhaal è Mysterio in Spider-Man: Far from home (2019).
Jake Gyllenhaal è Mysterio in Spider-Man: Far from home (2019).

Perciò: questo Mysterio sarà uno dei buoni?

Vediamo come questa nuova pellicola sia incentrata sul passaggio di testimone.

Dopo la morte di Tony Stark avvenuta in Avengers: Endgame la gente desidera un nuovo Iron Man, ed ecco apparire un eroe protetto da una tuta tecnologica ad affiancare l'Arrampicamuri. Si può notare come si sia instaurato di nuovo il rapporto padre/figlio tra i due protagonisti. Questo può far pensare che forse i suoi fini siano giusti o dovremmo aspettarci un bel colpo di scena dal Maestro dell'illusione?

Spider-Man: Far from home. Un nuovo trailer in italiano apre nuovi orizzonti al MCU

Spider-Man: Far from home. Un nuovo trailer in italiano apre nuovi orizzonti al MCU

Articolo di Maurizio Carnago Martedì, 7 maggio 2019

Spider-Man si rivela nel nuovo trailer di Far from home, in un mondo che è andato avanti dopo quanto visto in Avengers: Endgame e aprendo nuove possibilità per tutto il Marvel Cinematic Universe. Al cinema dal 10 luglio.

Leggi

Come spiegato da Nick Fury, dopo lo “schiocco” la realtà si è strappata aprendo cosi la strada alle miriadi di mondi che compongono il multiverso, ma provoca anche molti danni. Questo potrebbe essere un rimando alla saga di Secret Wars, dove eventi capaci di modificare realtà, spazio e tempo portarono al collasso dell'intero multiverso e facendo scontrare alcuni di essi per la propria sopravvivenza.

Quello che ancora non è chiaro è se il viaggio nei multiversi sia possibile per chiunque o se solo Mysterio sia capace di effettuarlo. Questo potrebbe essere un omaggio alla saga di Spider-Men, dove il supercriminale crea una breccia tra gli universi e riesce ad attraversarli grazie ai propri avatar robotici.

Un altro dubbio legittimo che ogni Marvel fan si potrebbe porre è se Mysterio fosse solo un identità di passaggio.

Vedremo il 10 luglio cosa ci regalerà Spider-Man: Far from home.

Tutte le immagini sono © Marvel Comics.